Seleziona Pagina

VIE DI LUCE: l’associazione che abbatte le barriere comunicative della disabilità

VIE DI LUCE: l’associazione che abbatte le barriere comunicative della disabilitàPunteggio 81%Punteggio 81%

La tecnologia al servizio della disabilità. L’esperienza di Vie di Luce, un’associazione di Vicenza che ha fatto di questa causa la propria missione.

Viviamo in una società rapida e frenetica che tende spesso a mettere ai margini chi ha bisogno di qualche attimo in più per arrivare alla meta.
Persone che nascono con disabilità motorie o mentali spesso faticano ad inserirsi autonomamente nel nostro tessuto sociale e lavorativo.

Proprio a causa di queste difficoltà nasce nel 2015 a Zanè, in provincia di Vicenza, Vie di luce, un’associazione non profit volta ad aiutare persone con disabilità ad integrarsi nel mondo del lavoro e nella nostra società.

Anna Cervo, la presidente dell’associazione, racconta di come questa realtà non profit fosse maturata da un’esperienza familiare personale e che si è successivamente tramutata in un reale desiderio di aiutare il prossimo.
Con la sua passione e la sua determinazione oggi, Vie di Luce, oltre al consiglio di amministrazione, annovera più di 50 volontari.

ragazzi con disabilità imparano ad utilizzare il computer per comunicare grazie a Vie Di Luce

DI COSA SI OCCUPA VIE DI LUCE

L’obiettivo primario di Vie Di Luce è di dimostrare che dietro forti disabilità spesso vi è in realtà una mente sana e attiva in grado di interagire con il mondo.

Questa necessità, com’è facile immaginare, proviene da preconcetti culturali che vedono le persone con disabilità incapaci di svolgere semplici attività proprio a causa della loro diversità.

Il diligente lavoro dell’associazione Vie di Luce dimostra invece che anche le persone affette da disabilità gravi sono in realtà in grado di scrivere al computer e di esprimere sé stessi ed i propri pensieri. La tecnologia permette di sopperire a delle mancanze che sono d’ostacolo ad una vita “normale” offrendo così nuove prospettive.

Purtroppo i limiti imposti dalla società non sono certo l’unico ostacolo. Come altre associazioni non profit infatti, Vie Di Luce non può contare esclusivamente sugli aiuti statali e, per portare avanti le proprie iniziative, raccoglie fondi attraverso donazioni volontarie, il tesseramento, la vendita di piccoli gadget ed il 5×1000.

Insegnante mostra a persona con disabilità come utilizzare il computer per comunicare, grazie a Vie Di Luce

VIE DI LUCE IN PRIMA LINEA CONTRO IL COVID-19 PER LA SUA COMUNITÀ

Durante il lockdown dovuto al Covid-19, l’associazione si è messa a disposizione della propria comunità attraverso due principali progetti.

Il primo ha visto movimentare oltre 50 giovani volontari del paese nella distribuzione di cibo e medicinali per i più anziani tutelandoli così in una situazione di emergenza.

Il secondo ha coinvolto invece ben 20 sarte locali che hanno lavorato incessantemente in collaborazione con la Croce Rossa Italiana per produrre mascherine, arrivando a realizzarne oltre 10 mila.
Di queste, la maggior parte è stata donata ad anziani e persone in difficoltà, 500 sono state donate ai volontari del comune di Vicenza e 600 al comune di Posina.
Con la vendita poi delle rimanenti mascherine sono stati raccolti ben 1500 euro che sono stati donati alla Croce Rossa.

In questa grande impresa, per l’associazione vicentina, l’utilizzo dei social media, si è rivelato uno strumento fondamentale per la comunicazione e la promozione delle sue iniziative.

I social media permettono alle associazioni non profit di raggiungere più facilmente persone realmente interessate alle loro iniziative e in linea con la loro filosofia. Un loro utilizzo strategico è un’arma molto efficace per promuovere iniziative e avviare raccolte fondi.

sarta cuce mascherine contro il covid-19

VIE DI LUCE GUARDA AL FUTURO: PROGETTO “LASCIAMI PARLARE”

Una delle iniziative di Vie Di Luce è il progetto “Lasciami parlare” che si pone come obiettivo quello di abbattere le barriere comunicative dovute alle disabilità tramite l’utilizzo di mezzi informatici.

Sono stati gli stessi ragazzi disabili ad aprire sulla piattaforma Gofundme una raccolta fondi volta a finanziare questo progetto. Il denaro raccolto verrà utilizzato per remunerare il lavoro degli insegnanti coinvolti nel sostegno ai ragazzi nell’utilizzo dei computer.

I ragazzi spiegano egregiamente il loro punto di vista così:

Siamo un gruppo di ragazzi con disabilità comunicativa, ciò significa che non riusciamo a parlare, comunicare e interagire come le altre persone, questo ci impedisce di poter esprimere le nostre idee , pensieri ma soprattutto parlare con i nostri genitori, amici e persone che ci vivono attorno, è come vivere in una sorta di gabbia nella quale vedi senti, capisci tutto ma sei solo un spettatore inerme che non può interagire con il mondo esterno. Quel che è peggio è che molti ci ritengono incapaci di intendere e volere quando invece vorremmo gridare al mondo che noi siamo proprio come voi solo che siamo bloccati dal nostro corpo. Riusciamo però a SCRIVERE e questo è l’unico modo per potere entrare a contatto con voi e con il mondo esterno. Attraverso il computer e con l’aiuto di un apposito insegnante possiamo ritornare a vivere e comunicare le nostre emozioni, parlare con voi esprimere i nostri pensieri e desideri, parlare con i nostri genitori, fratelli amici ci rende persone libere a dimostrazione che siamo proprio come tutti voi. Aiutaci a dare questa opportunità a noi e ad altre persone. Aiutaci a diventare ATTORI della nostra vita e dimostrare che la diversità in fondo sta solo in chi la vuol vedere.

Grazie mille di vero cuore.”

ragazza con disabilità utilizza il computer per comunicare grazie a Vie Di Luce

VUOI AIUTARE VIE DI LUCE?

Come altre associazioni non profit, Vie Di Luce necessita di fondi per portare avanti le proprie iniziative. Nel caso in cui fossi interessata/o a fare una donazione, è possibile effettuarla direttamente dal sito di Vie di Luce.

Concludendo vorrei ringraziare la presidente dell’associazione Anna Cervo per il tempo dedicatoci e per l’impegno che mette per aiutare gli altri.

Hai una non profit e vuoi raccontarci la sua storia?

Revisione

81%

Sommario L'associazione non profit Vie DI Luce aiuta persone con disabilità ad inserirsi nella società utilizzando mezzi informatici

81%

Circa l'autore

Simone

Il nostro amatissimo copywriter, nonché abile raccontastorie. Il suo punto di forza? La sua sensibilità e la sua innata capacità di ascoltare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Storie di Non Profit: la rubrica che dà voce alla tua Non Profit

ATTRAI NUOVI DONATORI

GOOGLE PER IL NON PROFIT

Non perderti le novità, i nostri consigli e gli eventi gratuiti in Italia. Iscriviti ora

Categorie

Pin It on Pinterest

Share This