Se utilizzati nel modo corretto, gli strumenti e le risorse del marketing digitale possono aiutare la tua organizzazione non profit a migliorarne la presenza online e aumentarne il proprio impatto.

Con l’avvento dell’era digitale le aziende hanno cominciato a fare marketing online per distinguersi dai propri competitor. Allo stesso modo oggi, anche le organizzazioni senza scopo di lucro, stanno sentendo la necessità di fare marketing online per farsi conoscere dal proprio target (donor personas e volontari).

Il marketing di un’organizzazione senza scopo di lucro però può differire dal marketing di un’impresa del settore profit. Infatti, invece di cercare di aumentare le vendite, le organizzazioni hanno bisogno del digital marketing per fare sensibilizzazione, raccogliere fondi ed incrementare la partecipazione della community digitale nelle attività dell’organizzazione.

Il digital marketing, con la sua miriade di canali e strumenti, è fondamentale per il successo di un’organizzazione. Quando conosci le risorse disponibili online e capisci come utilizzarle nel modo più efficace, sarà possibile aumentare l’impatto positivo della tua non profit nel mondo reale.

Perché il marketing può essere difficile per le organizzazioni non profit

marketing non profit

Magari hai iniziato a fare marketing per la tua non profit sin dal primo giorno, ma ciò non è una garanzia che lo stai facendo nel modo corretto. Il successo del marketing digitale di un’organizzazione non profit inizia con la comprensione di cosa si ha di fronte, in modo da poter superare “sfide da non profit” come:

  • Piccoli budget di marketing: le organizzazioni non profit spesso tendono a destinare la maggior parte del proprio budget alla causa che supportano, lasciandone solo una piccola parte alla gestione del marketing dell’organizzazione.
  • Personale di marketing inesperto: gran parte del lavoro di un’organizzazione senza scopo di lucro viene svolto su base volontaria o da un piccolo staff di persone che spesso svolge attività diverse tra loro. Ciò significa che l’implementazione delle strategie di marketing è irregolare e talvolta inesistente per la maggior parte delle organizzazioni non profit.
  • Difficoltà a fare sensibilizzazione: a causa delle sfide appena citate, può essere difficile raggiungere il pubblico di riferimento dell’organizzazione. Inoltre, l’audience di una non profit è spesso difficile da identificare da un punto di vista demografico rendendo ancora più complicata l’attività di lead generation, ossia il compito di generare contatti di persone interessate alla causa dell’organizzazione. 
  • Collaboratori e strategia incoerenti: poiché gran parte della forza lavoro di un’organizzazione non profit è composta da volontari o dipendenti che lavorano per una retribuzione relativamente bassa, il turnover di personale all’interno di una non profit è pressoché elevato dando vita a un flusso di lavoro incoerente e poco professionale.
  • Scarsa partecipazione e fidelizzazione del pubblico: è difficile lavorare in un’organizzazione non profit, ma ancora più difficile può essere supportarne una. Spesso l’impegno senza scopo di lucro di una persona media non è una priorità nella sua vita, anche se fortemente coinvolto da un punto di vista emotivo alla causa dell’organizzazione. Questo crea una battaglia costante per la fidelizzazione dei donors da parte delle non profit.

Il primo passo per una non profit per fare bene marketing online è diventare in primis consapevole di tutte queste difficoltà che caratterizzano la maggior parte delle organizzazioni. In questo modo sarà possibile creare un piano digitale di successo nonostante le difficoltà intrinseche del terzo settore.

Come creare un piano marketing per una non profit

Prima di buttarti a capofitto nelle attività di marketing della tua organizzazione, è importante dedicare del tempo alla creazione di un piano di marketing per la tua ONP  esattamente come farebbe una qualunque azienda del mondo profit. La pianificazione marketing è una parte fondamentale del piano aziendale (anche conosciuto come business plan che ha come scopo quello di aiutarti nella distribuzione e nell’utilizzo delle risorse inclusi il tempo, l’energia, il personale e il budget) .

Prima di procedere in questo senso è importante però comprendere come funzioni il digital marketing inteso come processo.
Il marketing prevede 5 passaggi chiave, ognuno dei quali dovrebbe essere implementato nel piano della tua organizzazione.

1. Definisci gli obiettivi di digital marketing della tua non profit

marketing non profit

Il primo passo di qualsiasi piano di marketing è definire gli obiettivi. Cosa speri di ottenere con il marketing online? 

Stabilisci i tuoi obiettivi con attenzione: dovrebbero essere obiettivi SMART, ossia specifici, misurabili, realizzabili, pertinenti e tempestivi, piuttosto che astratti o irragionevoli.

2. Misura i tuoi risultati

marketing non profit

Vuoi aumentare il bacino di utenti a cui inviare le tue newsletter? Vuoi incrementare il traffico su una pagina specifica del tuo sito? Gli obiettivi possono essere tanti. L’importante è definirli con chiarezza sin dall’inizio e chiederti come fare per raggiungerli.

Misurare continuamente i tuoi risultati aiuterà a fornire coerenza e direzione ai tuoi sforzi. Se necessario, puoi riadattare in corsa i tuoi obiettivi in modo che riflettano più realisticamente il messaggio della tua non profit. Sebbene sia importante avere obiettivi iniziali, è difficile sapere con certezza quali strategie e aspettative saranno più efficaci si dall’inizio. Finché non avrai iniziato a utilizzarle attivamente non potrai avere la risposta corretta.
Quindi testa, misura e, se necessario, correggi il tiro.

3. Comprendi il tipo di pubblico

marketing nonprofit

Lo scopo del marketing è connettersi con il pubblico di destinazione e coinvolgerlo. Il modo migliore per farlo è sapere chi è il tuo pubblico e capire cose importanti su di loro come le loro preoccupazioni, i desideri e i loro punti deboli. È fondamentale definire il tuo pubblico ed imparare il più possibile su di loro. 

Una volta ottenute le informazioni sul tuo pubblico, usale per individuare il modo migliore per raggiungerlo. 

Esistono diverse strategie che puoi utilizzare per individuare il tuo target di pubblico:

  • Rivedi ciò che sai del tuo pubblico esistente: il tempo passa per tutti e con esso anche le generazioni e le persone cambiano. Una categoria di persone che prima sembrava non essere interessata, oggi può rivelarsi importante.
  • Fai un sondaggio o chiedi loro un feedback: conosci le abitudini e le caratteristiche della tua audience attuale? Ponigli domande strategiche per conoscere il tuo pubblico in profondità ed individua gli elementi in comune tra i componenti della tua community. In questo modo sarà più semplice capire a quale pubblico rivolgerti per incrementare il numero dei tuoi donors attivi. Puoi creare i tuoi sondaggi attraverso le piattaforme gratuite di Google Form o Typeform.
  • Ricerca il pubblico di organizzazioni simili: visita i profili social delle organizzazioni simili alla tua e dai un’occhiata alla community che le segue. Fai delle ricerche incrociate tra i vari social network per comprendere le abitudini di queste persone, i loro interessi, la loro età e quali mansioni svolgono. Qualunque informazione è utile per farsi un’idea di quale può essere il target di pubblico adatto alla tua ONP.
  • Considera chi può trarre vantaggio dai tuoi sforzi: concentra le tue energie su chi pensi che possa trarre vantaggio dalla mission della tua organizzazione. Hai mai sentito parlare di responsabilità civile d’impresa? Molte aziende oggigiorno si impegnano sempre più nel sociale per incrementare la visibilità del proprio brand e si affidano a progetti di organizzazioni non profit.

3. Affina il tuo messaggio

marketing non profit

Una volta individuati gli obiettivi e delineato il pubblico, è possibile iniziare con la creazione del messaggio che si desidera comunicare. Prenditi il ​​tempo necessario per perfezionare ciò che vuoi comunicare in modo che sia giusto per il tuo pubblico e, allo stesso tempo, che supporti i tuoi obiettivi. Qualunque sia il tuo messaggio, dovrà essere chiaro, coinvolgente e memorabile per il tuo pubblico.

Come i tuoi obiettivi, il messaggio dovrebbe essere sempre soggetto a revisioni, al fine di rimanere pertinente ai tuoi sforzi mentre si evolvono. È fondamentale che il messaggio della tua organizzazione corrisponda alle sue azioni e che sia costantemente promosso a tutti i livelli dell’organizzazione.

Puoi anche avere uno o più messaggi, a seconda dei tuoi obiettivi e dell’ambito dei tuoi progetti a patto che siano semplici e chiari. Ciò darà sia alla tua organizzazione che al tuo pubblico un’idea chiara di quali sono gli intenti della tua organizzazione e di dove vuole andare. Più la tua organizzazione accumulerà esperienza e svilupperà la propria Brand Identity, tanto più potrai pensare di diffondere il tuo messaggio.

4. Crea e distribuisci i tuoi contenuti

marketing non profit

Una volta portati a termine gli step precedenti, bisogna passare alla creazione di contenuti e alla loro condivisione con il tuo pubblico.

In alcuni casi la creazione contenuti potrà risultare piuttosto semplice come con l’invio di una newsletter o con la creazione di una nuova serie di post sul blog del tuo sito. In altri casi invece potrebbe risultare un po’ più complicato, per esempio con la creazione di un podcast o di un video promozionale.

Una volta individuata la tipologia di contenuti, devi pensare a come condividerlo. Affidati a siti come canva.com per la creazione di contenuti grafici accattivanti e later.com per programmare la pubblicazione dei post sui canali social della tua organizzazione.

Ancora una volta, cerca di partire con contenuti semplici. Imparerai da ogni canale e campagna cosa funziona e cosa andrebbe migliorato, in modo da poter cambiare man mano che cresci. 

Sii realistico e concentrati su ciò che funziona.

5. Monitora, misura e perfeziona i tuoi sforzi

marketing non profit

Una volta portati a termine gli step precedenti, prepara un piano per tenere traccia di tutto ciò che fai e per misurare i risultati tenendo conto degli obiettivi e del budget. Per comprendere se la tua strategia funziona avrai bisogno di comprendere come le tue azioni stiano effettivamente performando.

La misurazione dei risultati è fondamentale per il raggiungimento degli obiettivi.
I dati sia qualitativi che quantitativi sono estremamente preziosi per la costruzione di una buona strategia di marketing. Dai un’occhiata da vicino ai tuoi dati, ma assicurati anche di tenere traccia dei feedback del tuo pubblico per esempio nelle risposte alle e-mail, ai commenti dei post sui social e del blog e ai sondaggi.

Le strategie di marketing digitale per le organizzazioni non profit

marketingnonprofit

Il digital marketing offre diversi modi per raggiungere il pubblico di proprio interesse. Ciò è estremamente utile per le organizzazioni non profit. 
Per decidere cosa è meglio per la tua organizzazione, è utile conoscere ogni tattica di marketing e capire come utilizzarla al meglio.
Con le molte opzioni a tua disposizione potresti essere tentato di utilizzare tutti i mezzi che il digital marketing offre. In realtà, è importante scegliere la strategia migliore per la tua organizzazione, i tuoi obiettivi e le tue capacità senza strafare.

Content marketing

marketing non profit

Il content marketing implica la creazione di contenuti e risorse digitali, come post del blog, e la condivisione di tali contenuti con il tuo pubblico. I tuoi contenuti dovrebbero essere unici e interessanti, ma ci sono tante altre caratteristiche che un buon contenuto dovrebbe sempre tenere in considerazione. 

I contenuti di qualità dovrebbero essere sempre:

  • Chiari: il tuo messaggio dovrebbe essere ovvio. Il pubblico non dovrebbe mai trovarsi nella condizione di decifrare o di estrapolare con difficoltà le informazioni più importanti.
  • Puliti: i tuoi contenuti dovrebbero essere presentati bene e rivisti. Non dovrebbe includere errori o apparire sciatti.
  • Coerenti: le informazioni non dovrebbero mai essere in contraddizione tra di loro e il tono di voce dovrebbe essere sempre uniforme su ogni canale che deciderai di utilizzare.
  • Rilevanti: i tuoi contenuti non dovrebbero allontanarsi troppo dai tuoi obiettivi principali e non dovrebbero apparire obsoleti. Tienili quindi spesso aggiornati e fai una piccola ricerca per assicurarti che le informazioni utilizzate siano dimostrabili e attendibili.
  • Facili da mettere in pratica: assicurati che le risorse e gli strumenti che metti a disposizione siano intuitivi e facili da applicare.

Infografiche

Le infografiche sono una potente risorsa del content marketing utili ad illustrare graficamente dati al servizio della tua causa. Le infografiche forniscono le informazioni selezionate nel formato più veloce e digeribile rendendolo uno strumento pratico ed efficace. Questo tende ad essere soprattutto vero per i dati più complessi. 


Ecco alcune regole da seguire nell’utilizzo delle infografiche nella tua strategia di marketing online:

  • Un’infografica dovrebbe essere creata in base alle necessità, più che per il mero gusto di crearne una. Se ti ritrovi nella condizione di dover cercare un argomento su cui fare un’infografica, probabilmente è meglio non farla. Assicurati di averne bisogno per far passare al meglio il messaggio al tuo pubblico target.
  • Pensa a un’infografica come a una faccia amichevole per i dati. Un’infografica dovrebbe intrecciare i numeri in una storia accattivante e accessibile, piuttosto che rigurgitare i dati in formato immagine.
  • Cita le tue fonti ed evita la grafica in stile tabloid. È necessario chiarire che le informazioni presentate siano affidabili ed accessibili.
  • Assicurati che sia leggibile. Le informazioni dovrebbero essere presentate nel modo più chiaro e semplice possibile.

Marketing CRM

Il CRM (Customer Relationship Management) è la gestione delle interazioni tra un’organizzazione ed il suo pubblico. Il CRM è un software che semplifica queste interazioni automatizzando molte attività di marketing relative alla gestione delle relazioni con i clienti, come la generazione di lead e la raccolta di dati sui consumatori. Ciò è particolarmente utile per le organizzazioni senza scopo di lucro con personale ridotto. L’automazione delle attività relative alle relazioni con i clienti, infatti, alleggerisce il peso del personale e garantisce ordine interno nel lungo periodo.

Email Marketing

marketing nonprofit

L’email marketing è un ottimo modo per generare lead e mantenere il tuo pubblico aggiornato sulle attività della tua organizzazione. Le newsletter sono utili per le organizzazioni non profit in quanto sono facili da automatizzare e sono spesso gestite tramite CRM.

Tuttavia, sebbene l’email marketing possa essere un ottimo strumento, dovrebbe essere usato con attenzione.
Invia e-mail con informazioni e iniziative che potrebbero davvero catturare l’interesse del tuo pubblico. Assicurati di avere sempre un obiettivo. Evita email spam o con contenuti che richiedono piccoli sforzi, come ad esempio irrilevanti aggiornamenti aziendali.

Infine, ricordati di misurare costantemente il successo della tua campagna rispetto ai tuoi obiettivi. Affidati a Hubspot o Mailchimp per iniziare la tua campagna di Email marketing.

Annunci a pagamento

Può sembrare fuori luogo per un’organizzazione che non sta cercando di trarre profitto dai propri sforzi di marketing, ma gli annunci online e le organizzazioni non profit vanno di pari passo. Questo canale è efficace per creare consapevolezza e raccogliere fondi.

Gli annunci possono essere correlati ai tuoi contenuti in un’ampia varietà di modi. Puoi creare un annuncio su piattaforme social come Facebook e Instagram , o anche su un motore di ricerca.
Tuttavia, è importante ricercare quali piattaforme o motori di ricerca offrono il servizio di pubblicità online. Tra questi è importante segnalare Google Grant, il Google Ads per Non Profit completamente gratuito.
Oltre ad aiutarti a fare raccolta fondi, gli annunci online sono utili anche per diffondere il tuo marchio e il tuo messaggio.

Social media

marketing non profit

Il social media marketing è una necessità assoluta per qualsiasi organizzazione. Poiché i social media sono utilizzati in modo pervasivo, è importante per la tua organizzazione essere presente sui social tanto quanto avere un sito web che funzioni.
Le seguenti strategie possono aiutarti nell’ottimizzare la tua presenza sui social network:

  • Scegli la tua piattaforma con saggezza. Concentrati sulle piattaforme che meglio si adattano al tuo messaggio, contenuto e pubblico. Per condividere un post sul blog, ad esempio, Facebook è un’opzione migliore rispetto ad Instagram, perché Instagram non consente i collegamenti.
  • Prendi in considerazione l’idea di aprire un canale su LinkedIn per farti conoscere anche dalle aziende che potrebbero essere interessate a collaborare per un’attività di Corporate Social Responsibility.
  • Conosci il tuo pubblico. È importante costruire una relazione con il tuo pubblico e sperimentare il tipo di contenuto che più lo attrae.
  • Pubblica regolarmente. Pubblicare costantemente è fondamentale per una campagna di social media marketing di successo. Questo può essere difficile senza un social media manager dedicato, ma le piattaforme che ti consentono di pianificare i post in anticipo e di riutilizzare i contenuti possono aiutarti a portare a termine il lavoro in maniera ottimale.
  • Posta in momenti strategici. Scopri quando è più probabile che il tuo pubblico di destinazione sia online e pubblica quando è previsto un picco di traffico.
  • Misura i tuoi progressi. Misura costantemente i tuoi progressi rispetto ai tuoi obiettivi e utilizza queste informazioni per migliorare la tua strategia nel tempo.

Marketing video

I video sono uno strumento semplice ed efficace per comunicare con il tuo pubblico che tanti altri mezzi spesso non sono in grado di eguagliare. Offrono un modo convincente e diretto per far sentire il tuo pubblico più coinvolto nelle tue attività. Il video può essere un contenuto piuttosto costoso da creare, ma attraverso programmi di creazione video si può raggirare il problema. L’importante è impegnarsi il più possibile a raccontare al meglio la propria storia.

Parla in modo onesto e appassionato dei tuoi obiettivi e cerca un modo narrativo per rafforzare la causa che sostieni.

Webinar

webinar non profit

Simile al video marketing, i webinar sono un modo utile per entrare in contatto e istruire il tuo pubblico sul lavoro che svolgi e sul motivo per cui lo fai. Il software per webinar Google Hangouts consente al tuo pubblico di interagire in teleconferenza con la tua organizzazione in tempo reale. I webinar sono estremamente utili in termini di coinvolgimento del pubblico e per l’organizzazione dei tuoi volontari, senza l’enorme costo della pubblicazione di materiali o dell’affitto di spazi per una conferenza fisica. Se hai una vendita imminente per raccogliere fondi, ad esempio, potresti organizzare un webinar in anticipo per insegnare ai volontari come gestire l’evento.

Sito web

È importante assicurarsi che il tuo sito web sia in linea con il tuo messaggio di marketing. Verifica inoltre che sia facile da navigare, veloce da caricare e ottimizzato per i motori di ricerca. I siti web sono risorse incredibilmente preziose e indispensabili per le organizzazioni senza scopo di lucro. È essenziale disporre di un luogo digitale che funga sia da risorsa per le informazioni sull’organizzazione, sia da punto di contatto con essa. Il tuo pubblico ha bisogno di sapere cosa fai e dove trovarti.

Strumenti di marketing gratuiti per organizzazioni non profit

marketing non profit

Esistono molti strumenti di marketing che puoi utilizzare gratuitamente per la tua organizzazione.

  • Google Drive: è un’ottima opzione per l’archiviazione dei documenti in cloud. Consente diversi livelli di accesso ai documenti in tutta l’organizzazione.
  • Google G suite per non profit: la comodità di utilizzare email aziendali e tutti i servizi di Google in un’unica piattaforma in via del tutto gratuita per le non profit.
  • Asana: consente agli utenti di gestire la produzione di contenuti, trasferire contenuti tra diversi utenti e garantire che le scadenze vengano rispettate.
  • Mailchimp: offre una vasta gamma di strumenti e canali di marketing gratuiti, tra cui e-mail marketing e CRM. Oltre alla versione gratuita, offre anche la versione a pagamento accessibile con uno sconto per le organizzazioni non profit.
  • Grammarly: se vuoi estendere la tua audience a un livello più internazionale, Grammarly è un plug-in di editing che può aiutare la tua organizzazione a produrre contenuti in inglese puliti e privi di errori
  • Canva: come già accennato in precedenza Canva è una delle tante opzioni che rendono semplice la creazione di contenuti grafici per gli utenti meno esperti

Strumenti di marketing per l’ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO)

marketing non profit
  • Google Analytics: fornisce approfondimenti sul traffico web e sul coinvolgimento dei tuoi utenti all’interno delle pagine del tuo sito. Google Analytics ti aiuta a misurare il successo delle tue campagne marketing e pianificarne un miglioramento.
  • SEMrush: ha una varietà di funzioni relative all’ottimizzazione delle parole chiave per la creazione dei contenuti del tuo blog.
  • BuzzSumo: può aiutare gli utenti a pianificare i contenuti segnalando la frequenza con cui i diversi contenuti vengono condivisi e monitorando i tuoi concorrenti.
  • Strumento di anteprima SERP: questo strumento ti consente di ottenere un’anteprima di come apparirà la tua pagina sulla pagina dei risultati di un motore di ricerca.

Strumenti di social media marketing

  • Google Alert: questo strumento aggiorna l’utente quando tu o un concorrente siete in trend.
  • App Clips: consente di tagliare clip da un file video, nonché di aggiungere effetti e titoli.

Sovvenzioni marketing per organizzazioni non profit

Ci sono una serie di diverse sovvenzioni disponibili esclusivamente per le organizzazioni senza scopo di lucro che cercano di commercializzare meglio ciò che fanno. Google Grants e il Programma non profit di YouTube sono due esempi di sovvenzioni pubblicitarie fornite a organizzazioni non profit da organizzazioni private. Nota che al momento il Programma Non Profit di YouTube è disponibile sono negli Stati Uniti.

Nel frattempo, ci sono molti bandi messi a disposizione per le ONP su tutto il territorio nazionale. Se sei interessato a scoprire i bandi attivi per la tua non profit scrivici un’e-mail, saremo felici di indirizzarti e ad aiutarti in tutto il percorso.