Fundraising e crowdfunding sono la stessa cosa? A chi non è capitato di chiederselo?
I due termini vengono spesso utilizzati come sinonimi ed effettivamente sembrano andare di pari passo. In realtà non è proprio così e, vista la confusione che gira attorno questo tema molto caro alle non profit, in questo articolo vedremo di fare chiarezza e di definire al meglio qual è la differenza tra fundraising e crowdfunding.

Cos’è il crowdfunding?

Partiamo dall’etimologia della parola. La parola inglese crowdfunding è composta dalle parole folla e finanziamento, letteralmente si potrebbe tradurre in italiano come “finanziamento collettivo”.

Come funziona il crowdfunding?

Il crowdfunding è definito come

“la pratica di ottenere da un vasto numero di persone, un piccolo contributo economico per la realizzazione di un progetto di business, solitamente avvalendosi dell’utilizzo di internet”

Avrete spesso sentito parlare di crowdfunding in situazioni quali il lancio di un progetto, di una startup, di un prodotto o di iniziative temporanee come eventi o attività speciali che necessitano di un contributo economico momentaneo. Il tutto rigorosamente online.

Kikstarter, Indiegogo, sono alcune delle numerosissime piattaforme di crowdfunding nate negli ultimi anni e presenti oggi sul web che aiutano privati, e non, a lanciare un progetto e a trovare persone interessate a sostenerlo.

Il metodo crowdfunding funziona?

Dipende. Dall’esterno può sembrare davvero facile raccogliere finanziamenti sulle piattaforme di crowdfunding. Il web pullula di campagne di successo, ma la realtà è un po’ più dura. Le piattaforme di crowdfunding infatti, sono sempre più numerose, e con loro anche gli stessi progetti. Di conseguenza, riuscire a distinguersi e raccogliere numerosi finanziamenti è diventato sempre più complicato. Fondamentale per una campagna di crowdfunding di successo è creare contenuti chiari ed esplicativi del proprio progetto e impostare una strategia di marketing ad hoc.

Scopri di più sul crowdfunding

Cos’è il fundraising?

Approfondiamo ora l’argomento fundraising. Come funziona il fundraising e come si distingue dal crowdfunding?
Il fundraising è ciò che viene definito in italiano “raccolta fondi”.

Naturale obiezione a questo punto sarebbe: ma in fondo anche il crowdfunding fa una raccolta fondi, quindi qual è la differenza tra le due?

Il fundraising è

 “l’atto di raccogliere o produrre denaro per uno scopo particolare, specialmente per un ente di beneficenza”

Fare fundraising, quindi, non significa soltanto fare raccolta fondi ma trovare sostenitori per la propria organizzazione non profit da affiliare nel lungo periodo.

Come funziona il fundraising?

A differenza delle attività di crowdfunding, il donatore coinvolto in attività di fundraising, non abbandona l’organizzazione non appena sostenuto il progetto, bensì viene fidelizzato e coinvolto per un periodo più lungo.

A farla da padrone quindi sono l’elemento temporale, la motivazione etica, ma soprattutto le relazioni tra persone.

Il fundraising si sostiene soprattutto grazie all’interazione trasparente e leale tra l’ente benefico ed il donatore, attraverso pratiche di rendicontazione sul lavoro svolto, di ringraziamento per l’impegno dimostrato e di contatto di vario genere come ad esempio, gli auguri di compleanno o di Natale e chi più ne ha, più ne metta.

fundraising_crowdfunding_differenza

Il donatore è quindi posto al centro delle attività dell’organizzazione e talvolta vi partecipa sotto forma di volontario. Un’organizzazione non profit capace di far sentire speciale i propri donatori e capace di comunicare in maniera chiara e trasparente con loro, riuscirà a creare relazioni di lungo periodo e quindi di successo per le proprie campagne di fundraising, che come già detto, si estendono per tutto il periodo di fidelizzazione del donatore.

Scopri di più sul fundraising per non profit

Il crowdfunding al servizio del fundraising

È importante ricordare che il crowdfunding è un metodo di raccolta fondi di cui talvolta si serve il fundrasing. Ma è uno strumento fine alla realizzazione della causa benefica, non l’unico mezzo su cui si basa l’intera raccolta fondi.

A tale scopo sono numerose le piattaforme di crowdfunding specifiche per il settore non profit conosciute come “Donation Crowdfunding”.

fundraising_crowdfunding_differenza

Per concludere, crowdfunding e fundraising non sono la stessa cosa, ma hanno certamente alcuni punti in comune. La vera differenza sta dunque nello scopo. Una volta compreso l’obiettivo della propria raccolta fondi, avrà senso valutare l’utilizzo di piattaforme di crowdfunding.

Hai qualche domanda o vuoi esprimere qualche chiarimento su quanto appena letto?

Lasciaci un commento qui sotto.