Il donation crowdfunding è un classica tipologia di donazione online, in cui si devolve altruisticamente il proprio denaro a sostegno di una causa specifica, non ricevendo – in cambio – alcuna ricompensa o, al massimo, ricompense simboliche, spesso intangibili.

Alcuni autori indicano tale forma di finanziamento collettivo tramite Internet, come la modalità iniziale con cui il crowdfunding stesso ha iniziato a diffondersi tra la ‘folla’ (dall’inglese ‘crowd’) che popola il World Wide Web.

Il funzionamento del modello è piuttosto semplice. I donatori, che – in gergo – vengono chiamati ‘backer’, possono visualizzare le campagne di raccolta fondi all’interno di specifiche piattaforme online (i cosiddetti portali di donation crowdfunding). Fra i progetti disponibili, hanno la possibilità scegliere quali sostenere e aiutare. Non è neppure insolito trovare siti Internet rivolti alla raccolta di denaro per un’unica finalità: è il caso di #UnAiutoSubito, dedicato al supporto delle popolazioni terremotate del Centro Italia.

In base al Codice Civile italiano, la donazione è un atto ‘liberale’. Chi la effettua non si aspetta alcun beneficio materiale in cambio e tanto meno alcun tipo di ricompensa, se non simbolica. Piuttosto vi è una esplicita volontà per dare il proprio contributo allo scopo di partecipare nella realizzazione di progetti rivolti a finalità sociali, culturali, ambientali, assistenziali e così via. Spesso, sono infatti motivazioni filantropiche a spingere i benefattori a offrire le somme necessarie al completamento delle campagne.

Non deve, pertanto, stupire se sono le organizzazioni no-profit le realtà che ricorrono principalmente al donation crowdfunding, fra tutte le tipologie di crowdfunding esistenti. Per di più le donazioni verso le Onlus (Organizzazioni non lucrative di utilità sociale) beneficiano di alcuni sgravi fiscali e questo è un elemento da non trascurare.

Vi è sostanzialmente una grande differenza tra il reward ed il donation crowdfunding. Spesso nel primo modello si verifica una prevendita di un prodotto o di un servizio, che sarà messo in produzione grazie alle somme raccolte online. Invece nel donation crowdfunding avviene una donazione a tutti gli effetti, il che è completamente agli antipodi rispetto ad una compravendita di un bene o di un servizio.